AMP (Actualité Media Presse) Principauté de Monaco, TVA FR 30000070622

BUON NATALE dalla redazione di AMP MONACO

Leggi tutto...

Communiqué - Nall s'expose à Monaco

Leggi tutto...

La Maison de l’Amérique Latine de Monaco a connu une grosse affluence au vernissage de NAL organisé le 10 décembre

Leggi tutto...

Communiqué - Fête de l’Immaculée Conception

Leggi tutto...

L’Immaculée Conception se fête traditionnellement le 8 décembre. Or, cette année elle coïncide avec le 2ème dimanche de l’Avent

Leggi tutto...

Un Premio siciliano per il Principe Alberto II di Monaco

 

Leggi tutto...

Prima d'intraprendere il suo viaggio a Gerusalemme, SAS il Principe Alberto II ha ragiunto la Sicilia per ricevere tra poco il premio il "Taormina Humanitarian Award" per l’impegno della sua Fondazione in difesa dell'ambiente, della biodiversità e del bacino. A consegnare il prestigioso riconoscimento il Presidente della Regione Sicilia l’Onorevole Crocetta.

L'Italia si è espressa...

L'entrata ufficiale sui banchi del Senato e Parlamento italiano dei rappresentanti del "Movimento 5 Stelle" di Grillo, stamattina, è un fatto certo. E lo saranno anche i numeri dei seggi che verranno assegnati agli altri partiti politici scelti dalle urne. Che piaccia o meno gli elettori italiani aventi diritto hanno espresso la loro opinione.

Ora, tutto quanto è avvenuto fino ad ora, resterà agli atti ed il resto è storia, con una nota di colore.

Ci riferiamo ai comici, come Crozza, che con i loro monologhi, in TV,e  con la loro verve ironica sono riusciti a suggerisce slogan ai capi di partiti politici italiani. O come lo stesso Grillo ha fatto fino a poco tempo fa, comizi a parte, nello scavare nella vita delle grandi aziende per scriverci su nuove battute recitati nei suoi show, incitatore di popoli convinto fino ad attraversare addirittura lo stretto di Messina per assicurare della sua determinazione a dare un volto nuovo al Paese.

Perché il malcontento era ed è diffuso da anni, tra tutti gli italiani...ma anche tra i francesi, spagnoli, ed altri abitanti dell'Europa. Un problema che ciclicamente si pone all'interno di tutti i governi dei paesi democratici: le svolte storiche, in passato, si attuavano con guerre, alleanze e nuove conquiste economiche. Ma il benessere e il cambio generazionale ha impedito di muovere per tempo le pedine. E così, chi più chi meno, non è soddisfatto del proprio paese e del proprio governo.

Comunque resta il fatto oggi che l'attenzione del mondo mediatico, oggi, è tutta rivolta ai risultati elettoriali e ai possibili scenari che si andranno configurando in Italia, di qui a poco. E non passa inosservato che, per la pura legge del mercato, anche le testate giornalistiche internazionali, come spesso accade in questi casi, non abbiano risparmiato titoli capaci di attirare il lettore anche più distratto.

Solo per esempio abbiamo dato un occhiata ad alcune testate dei nostri cugini francesi, prendendo a caso le varie newsletter o le prime pagine dei quotidiani on line stamattina, cariche di foto e notizie allarmistiche. 

Nella sezione attualità della lettre d'info du Figaro, la newsletter del più noto quotidiano,svettavano ben quattro articoli relativi alla situazione italiana post elezioni, figurando, in un paio di essi, la possibilità che i grandi marchi francesi, presenti nel Belpaese ,siano già pronti a lasciare il suolo italiano per paura della prossima instabilità politica.

Altri, come Le Monde on line, si soffermava sulla constatazione che i mercati europei sotto choc, con la borsa già crollata e lo spread in ascesa - alle 9h30 del mattino, certo...- mentre il corrispondente de Le Point ha ripreso un articolo dell'Economist, dove si diceva che in pericolo non è solo l'Italia ma tutta l'Europa.

Ecco un esempio di come i media riescano non solo interpretare sono la superficie di una realtà in movimento, esprimendo su carta o sul web pensieri di opinion leaders mal celati, ma che facciano dell'informazione uno strumento demagogico. E chissà in quanto speculeranno in borsa in questi giorni...A scapito dell'informazione!

Del resto come non notare che i fatti sono messi sempre in seconda pagina, chi ci arriva a leggere la seconda pagina, se nonchi ha tempo e le persone anziane?

Infine, ritornando alla Francia, troviamo inquietante i dati relativi al fatto che il tasso di disoccupazione è ritornato ai livelli del 1997. Certo, ma questo non è una notizia nuova ma soprattutto è basata su dati statistici...ma in fondo a chi interessa?

Sottocategorie

Recommandé par

Petit Futé 
 

Twitter News

AMP Monaco 🇲🇨 RT @mariabolognamc: Monaco 19november2017 We all celebrate National Holiday, better known as the "FETE DU PRINCE"… https://t.co/w5NVkSBE…
Lunedì, 20 Novembre 2017 12:49
AMP Monaco 🇲🇨 RT @mariabolognamc: Festa del Principe: a Monaco celebrazioni con...i baffi https://t.co/1jOjP7bPex
Lunedì, 20 Novembre 2017 12:49
AMP Monaco 🇲🇨 Celebrazioni in corso sulla Piazza del Palazzo per la Festa Nazionale del PrincipatodiMonaco
Domenica, 19 Novembre 2017 11:27
Domenica, 19 Novembre 2017 11:22
AMP Monaco 🇲🇨 RT @mariabolognamc: Abbiamo appena terminato il nostro Qe-Magazine 38, con i consueti articoli di attualità, un approfondimento dedicato a…
Sabato, 18 Novembre 2017 15:00

Media Partner

Affiliation

Media Partner

Media Partner

Media Partner

 

Programme manifestations

Voici le communiqué du programme des manifestations à Monaco du mois deNOVEMBRE 2017

Accès Professionnel

fishowweb1.jpg

FISHOW, la candid camera del Principato di Monaco